LUCA SERASINI | PROGETTO COSTELLAZIONI 

Prologo 2/4 – il Progetto Costellazioni

home 5

Orione il grande Cacciatore - Materia Prima artist's residence, 2015, Ceppaiano (PI)

 

Prima di descrivere Frange d’interferenza parliamo un attimo del Progetto Costellazioni. Questo progetto è nato nel 2013 inizialmente come un progetto di land art dove, in campi incolti e colline ricostruisco le costellazioni del cielo notturno in dimensioni medio-grandi (dai 30 ai 100 metri per 50), visibili spesso da lontano, molto spesso calpestabili, spesso con dispositivi interattivi di dialogo (come i vecchi telefoni), ma sempre con le stelle illuminate di notte.

Il materiale che normalmente uso è il TNT (Tessuto Non Tessuto), cucito e ritagliato da sapienti mani di care amiche e applicato direttamente sul terreno o sollevato da terra. Per maggiori info sulle installazioni che ho realizzato andate su questo link: ( http://www.lucasersini.it/progettocostellazioni ) Dal 2017, quando fui selezionato per il Winter Windows Project alla galleria Gazelli di Londra con l’installazione “the Khaos of Cosmos” iniziai senza saperlo un nuovo corso del Progetto Costellazioni che si relazionava più con la fantasia delle origini dell’Universo che con la realtà di ciò che vediamo sopra le nostre teste (che sono comunque luci che provengono da un lontano passato). Ho poi proseguito su questa linea con i lavori su carta giochi di luci per l’esposizione Khaos/Order/Dispose al Palazzo dei Priori di Volterra tra il 2018/2019 e culminata con la magnifica esperienza di land art (molto) temporanea a Ifitry in Marocco (vicino alla splendida Essaouira) nella residenza d’artista sul mare ( http://www.ifitry.ma ) grazie all’invito dei miei amici artisti Gianni Lucchesi e Renzo Lulli. In quell’occasione studiai il ritmo dell’alta e bassa marea (e non oziai sulla sdraio a prendere il sole come racconta sempre l’amico Gianni) effettuando dei campionamenti per capire fin dove arrivasse l’alta marea e in quale ora partisse. Tutto questo studio mi è servito per realizzare la land art/performance Les Étoiles Binaires sulla spiaggia di Ifitry, un pattern di stelle binarie realizzate rastrellando la spiaggia dalla 5.00 di mattina (alle 6.30 fino alla colazione mi hanno dato una mano tutti i compagni della banda) conclusasi alle 12.00 con la cancellazione del disegno ad opera del mare. Perché quando nascono, le stelle molto spesso nascono in coppie e moltissime stelle che vediamo in cielo sono sistemi binari o multipli. Da qui l’idea di questo pattern sulla nascita stessa dell’universo… (in allegato alcune mie realizzazioni…)

 

Before to describe the Frange d’interferenza (interference fringes) land & sound art project, let’s talk about the Progetto Costellazioni art project. In this land art project that was born in 2013 I rebuild the constellations of the night sky in wild fields and hills (by XXX to YYY), often visible from afar, very often walkable, often with interactive dialogue devices (such as old phones), but always with the stars illuminated at night. The material I normally use is TNT (Non-Woven Fabric), sewn and cut out of wise hands of dear friends and applied directly to the ground or lifted from the ground. For more info about the installations I have created go to this link: ( http://www.lucasersini.it/progettocostellazioni ) Since 2017, when I was selected for the Winter Windows Project at the Gazelli gallery in London with the installation “the Khaos of Cosmos” I started a new course of the Progetto Costellazioni that related more to the fantasy of the origins of the Universe than to the reality of what we see above our heads (which are still lights that come from a distant past). I then continued on this line with the works on paper “giochi di luce” for the exhibition Khaos/Order/Dispose at the Palazzo dei Priori in Volterra between 2018/2019 and culminated with the magnificent experience of land art (very) temporary in Ifitry in Morocco (near the splendid Essaouira) in the artist's residence on the sea ( http://www.ifitry.ma ) thanks to the invitation of my artist friends Gianni Lucchesi and Renzo Lulli. On that occasion I studied the rhythm of high and low tide (and I did not lay on the deckchair sunbathing as my friend Gianni always tells) carrying out samples to understand how far the high tide came and in what time it started.

 

Pegaso 8

Pegaso 7

Pegaso, 10 storie per 10 stelle - M'arte biennale 20172, Montegemoli (PI)

  DSC5730

les etoiles binaire

Lés étoiles binaire - Ifitry artist's residence, 2019, Morocco

khaos lucaserasini01

The Khaos of Cosmos - Gazelli Art house (Winter Windows project winner), 2017, London

 

© Luca Serasini | info (at) lucaserasini.it | +39 347 7574083

In partnership with:

M logo

logo

LOGO Over The Real

logo Gennai