LUCA SERASINI | PROGETTO COSTELLAZIONI 

 

il Progetto / the Project

02 frange m

FRANGE D’INTERFERENZA

gravitational waves land & sound art

Luca Serasini & Massimo Magrini

Fase #01/Campionamenti - Giugno/June 2021

Fase #02/Riflessioni - Settembre-Ottobre/Sectember-October 2021

 

Cascina

 

in partnership with:

Materia Prima Foundation

CooltSalon

Over The Real

Museo di Storia Naturale del Mediterraneo

Studio Gennai Arte Contemporanea

In Absentia

 

 

 

 

[ ENGLISH TEXT BELOW ]


Da una visita guidata dell'interferometro VIRGO nel Comune di Cascina, una delle quattro antenne nel mondo (2 sono negli USA, 1 di nuova realizzazione è in Giappone) realizzate per la rilevazione delle onde gravitazionali provenienti dall'universo, nasce l'idea di questa installazione. All’interno di un terreno coltivato nei pressi del braccio ovest dell'interferometro Luca Serasini “disegnerà” le frange d'interferenza come risultano prodotte dal modellino dimostrativo dell’antenna, in dimensioni variabili tra i 25 e i 50 metri di lunghezza. Sarà, come nel solco delle altre land art realizzate da Serasini nel corso di quasi 10 anni del suo Progetto Costellazioni un'installazione intima, da visitare in silenzio, da soli, dove il visitatore potrà interrogarsi sull'immensità dell'universo, sull’intensità della sua presenza e del flusso-onde che questo ci porta. Attraverso una app scaricabile sul proprio smartphone e funzionante solo in prossimità dell'installazione i visitatori saranno immersi in un paesaggio sonoro (soundscape) creato appositamente da Massimo Magrini che sarà controllata in modo reattivo dalla posizione e dal movimento del visitatore all'interno dello spazio dell'installazione, in modo da rendere la presenza nel sito interattiva anche dal punto di vista sonoro. I materiali sonori saranno costruiti partendo unicamente dai suoni dell'interferometro: sia cioè dai segnali "template" (modelli di quelli che si tenta di captare con l'interferometro), sia da quelli effettivamente rilevati negli scorsi anni e corrispondenti ad eventi accaduti in regioni remote dell'universo. La registrazione di alcuni segnali vitali, e la visualizzazione di alcuni parametri funzionali cardiaci forniranno informazioni sulla risposta soggettiva, emotiva, degli artisti durante la performance artistica. Peraltro, potranno essere registrati alcuni suoni “cardiaci” mediante ecocardiografia che rafforzeranno ulteriormente la componente emotiva degli artisti.

 

 

LA FASE #01/CAMPIONAMENTI

icona maxDurante il mese di giugno 2021 i due artisti hanno condotto una campagna di sperimentazione sulle forme geometriche da disegnare, sui materiali e metodi da adottare e su molti altri campi d’intervento che hanno fatto di questa prima fase un vero e proprio “campo d’azione” multidisciplinare anche di carattere performativo. Qui di seguito alcune idee che saranno sperimentate in campo:

 

• Sperimentazione di materiali diversi per la figura delle frange: taglio erba, TNT, specchi flessibili;
• Realizzazione di disegni, fotocollage, pastelli e puntesecche sul progetto di land art;
• Realizzazione di un set di fotografie analogiche stampate in bianco e nero in tiratura limitata su alcuni aspetti poetici dell’installazione;
• Acquisizione di dati biometrici, elettrofisiologici (EEG, ECG, respiro) ed ecocardiografici durante una giornata di lavoro tipica con documentazione fotografica continua per una elaborazione successiva ed una eventuale esposizione.

 


 

LA FASE #2/RIFLESSIONI

Tra la metà di settembre e ottobre 2021 Luca e Massimo, insieme ad alcuni cari amici e collaboratori condurranno la seconda "campagna" di sperimentazione realizando alcune vecchie e nuove idee che sono venute fuori dalla prima fase. Qui di seguito alcune idee che saranno sperimentate in campo:

• Sperimentazione del TNT per la realizzazione delle frange;
• Realizzazione di nuovi disegni, fotocollage, pastelli e puntesecche sul progetto di land art;
• Realizzazione di nuovi set di fotografie analogiche stampate in bianco e nero in tiratura limitata su alcuni aspetti poetici dell’installazione;
• Acquisizione di dati biometrici, elettrofisiologici (EEG, ECG, respiro) ed ecocardiografici durante una giornata di lavoro tipica con documentazione fotografica continua per una elaborazione successiva ed una eventuale esposizione;
Realizzazione dei primi saples sonori (in collaborazione con VIRGO);
Realizazione di uno storytelling utilizando la sintassi del linguaggio di programmazione Phyton. 

 

io e max

DOCUMENTAZIONE E PROMOZIONE

 

Durante tutte le fasi di lavoro, di pensiero, di dubbi, i materiali usati e i lavori artistici prodotti saranno documentati in forma fotografica e video (anche con l’uso di droni) e promossi attraverso i canali instagram e facebook degli artisti e attraverso questo blog creato per l’occasione. I visitatori saranno liberi di venire nel luogo scelto per la sperimentazione della land art per osservare e discutere le varie fasi di lavoro.

 

Il Progetto Costellazioni

icona progetto costellazioniQuesto progetto nato nel 2013 con installazioni di land art nei campi incolti e sulle colline, parte dalla domanda se abbiamo ancora noi, oggigiorno, realmente bisogno delle stelle. Al 2019 sono 6 le land art realizzate: Costellazione Toro per la IV edizione della biennale M'Arte a Montegemoli (2013), Orione, il grande Cacciatore per la residenza d'artista MateriaPrima a Ceppaiano (2015), Alcor & Mizar per Art in the Woods a Holmfirth in Inghilterra e Pegaso, 10 storie per 10 stelle per M'arte Personale 2016 – land art interattiva a Montegemoli (2016), Come Iadi tra le Pleiadi, land art interattiva per la XIV edizione di Accenni di Contemporaneo a Civitella D'Agliano (2017) e Les ètoiles binaires per la residenza d'artista a Ifitry, in Marocco (2018). In alcune di queste installazioni Luca Serasini ha aggiunta sistemi interattivi che dialogano con i visitatori basati su vecchi telefoni. Sempre per questo progetto ha realizzato anche 3 installazioni site-specific: Große Wagen presso lo JUL center a Weimar (2017), Costellazioni Larderello/light art, proiezione su 4 torri refrigeranti geotermiche alte 70 metri ciascuna a Larderello (PI) della durata di un anno in collaborazione con ENEL Green Power (2018-2019) e Le storie di San Nicola, installazione luminosa permanente per "chiassi a fil di luce" a Peccioli (2019).

SCOPRI DI PIU' >

GLI ARTISTI #1/ Luca Serasini

serasini

È nato a Pisa nel 1971. Dal 1990 lavora presso l'Istituto di Fisiologia Clinica del CNR dove ha iniziato a occuparsi di elettronica nel settore cardiologico (1990-1995) arrivando a far parte dal 1996 ad oggi del Gruppo Multimedia che supporta le attività di ricerca e didattica dei ricercatori dell'IFC e dove ha potuto imparare l'uso delle videocamere, dei software di elaborazione immagini e montaggio video, come il cablaggio di reti e delle attrezzature audio-video, oltre all'organizzazione di corsi residenziali e congressi. Ha iniziato a dipingere da autodidatta nel 1996 e dal 2003 ha iniziato ad usare diverse altre tecniche, dalla fotografia ai video e alle videoinstallazioni fino a giungere, nel 2013 alla land art, e grazie ai suoi studi di elettronica, a creare light box e dispositivi interattivi.

GLI ARTISTI #2/ Massimo Magrini

magrini

Massimo Magrini svolge attività di ricerca all'interno dell'Istituto di Scienza e Tecnologie dell'Informazione del Consiglio Nazionale delle Ricerche, dove si occupa di elaborazione dei segnali e di sistemi multimediali interattivi destinati ad applicazioni artistiche e riabilitative. Attivo da molti anni anche come musicista elettronico, con il progetto Bad Sector ha realizzato decine di album e si è esibito dal vivo in Europa, Russia, Australia. Dal 2017 insegna Interaction Design presso l'Accademia di belle arti Alma Artis.

LE COLLABORAZIONI SCIENTIFICHE

pingiAlessandro Pingitore

 


Nel 1991, laurea in Medicina e Chirurgia; nel 1997 PhD in Fisiopatologia Cardiovascolare; nel 2002 specializzazione in Cardiologia. Nel 2011, Visiting Professor presso il New York Institute of Technology (NYIT). Posizione attuale: Primo Ricercatore del CNR presso l’Istituto di Fisiologia Clinica, Pisa. Suoi principali campi di interesse scientifico: 1) imaging cardiovascolare non invasivo; 2) relazione cuore tiroide; 3) meccanismi di adattamento fisiologico all’esercizio intenso; 4) prevenzione cardiovascolare. Autore di 170 articoli scientifici, coautore di 4 libri. Indicatori bibliometrici: HI 37, numero citazioni 5702 (SCOPUS). Nell’ambito artistico, ha collaborato con l’artista Yuri Kalendarev, di cui è stato curatore della mostra personale presso la Barbarian Art Gallery, Zurich, Switzerland, nel 2011, ed ha contribuito allo sviluppo concettuale del progetto Sound Sculpture.

 

The idea of this installation was born from a guided tour of the VIRGO interferometer in the Municipality of Cascina, one of the four antennas in the world (2 are in the USA, 1 newly built is in Japan) made for the detection of gravitational waves from the universe. Inside a cultivated field near the west arm of the interferometer Luca Serasini will "draw" the interference fringes as they are produced by the antenna demonstration model, in dimensions varying between 8 and 18 feet in length. It will be, as in the wake of the other land art made by Serasini during almost 10 years of his Progetto Costellazioni an intimate installation, to be visited in silence, alone, where the visitor can wonder about the immensity of the universe, the intensity of its presence and the flow-waves that this brings us. Through an app that can be downloaded on smartphones and only working near the installation, visitors will be immersed in a soundscape created specifically by Massimo Magrini that will be controlled by the location and movement of the visitor within the installation space, in order to make the presence in the site interactive also from a sound point of view. Sound materials will be constructed starting only from the sounds of the interferometer: that is, both from the "template" signals (models of those that are attempted to be picked up with the interferometer), and from those actually detected in recent years and corresponding to events that occurred in remote regions of the universe. The recording of some vital signals, and the display of some cardiac functional parameters will provide information on the subjective, emotional response of artists during the artistic performance. Moreover, some "cardiac" sounds may be recorded by echocardiography that will further strengthen the emotional component of the artists.

 

Phase #01/CAMPIONAMENTI 

During the month of June 2021 the two artists have conducted a campaign of experimentation on the geometric shapes to be drawn, on the materials and methods to be adopted and on many other fields of intervention that made this first phase a real multidisciplinary "field of action" also of a performative nature. Below are some ideas that had tested in the field:

• experimentation of different way of grass cutting for the figure of fringes;

• creation of drawings, photocollages, crayons and drycuts on the land art project;

• creation of a set of B/W analogic photographs printed in limited edition on some poetic aspects of the installation;

 

Phase #02/RIFLESSIONI 

Between the middle of September till October 2021 the two artists will conduct another "campaign of experimentation" to test other new idea came from the first phase and some old one that wasn't possibile to test before. These are some ideas that had tested in the field:

• experimentation of different materials for the figure of fringes: TNT, flexible mirrors;

• continue the creation of drawings, photocollages, crayons and drycuts on the land art project;

• continue the creation of a set of B/W analogic photographs printed in limited edition on some poetic aspects of the installation;

• acquisition of biometric, electrophysiological (EEG, ECG, breath) and echocardiographic data during a typical working day with continuous photographic documentation for subsequent processing and possible exposure;

• creation of narravite story usind tha Phyton syntax programming language (in collaboration with VIRGO);

• creation of first samples of sounds (in collaboration with VIRGO).

  

DOCUMENTATION AND PROMOTION VIA SOCIAL MEDIA

In June, all phases and moments of work, thought, doubts, the materials used and the artistic artworks produced will be documented in photographic and video form (also with the use of drones) and promoted through the artists' Instagram and Facebook channels and through a blog created for the occasion. Visitors will be free to come to the place chosen for the experimentation of land art to observe and discuss the various phases of work.

 

THE PROGETTO COSTELLAZIONI

project This project born in 2013 with land art installations in the uncultivated fields and on the hills, starts from the question of whether we still need the stars nowadays. As of 2019 there are 6 land arts made: “Costellazione Toro” for the 4th edition of the M'Arte Biennale in Montegemoli (2013), “Orione, il grande cacciatore” for the artist's residence MateriaPrima in Ceppaiano (2015), “Alcor & Mizar” for Art in the Woods in Holmfirth in England and “Pegaso, 10 storie per 10 stelle” for M'arte Personale 2016 – interactive land art in Montegemoli (2016), “Come Iadi tra le Pleiadi”, interactive land art for the XIV edition of Accenni di contemporaneo in Civitella D'Agliano (2017) and “Les ètoiles binaires” for the artist's residence in Ifitry, Morocco (2018). In some of these installations Luca Serasini has added interactive systems that dialogue with visitors based on old phones. Also for this project he has created 3 site-specific installations: “Große Wagen” at the JUL center in Weimar (2017), “Costellazioni Larderello/light art”, projection on 4 geothermal cooling towers 70 meters high each in Larderello (PI) in collaboration with ENEL Green Power (2018-2019) and “Le storie di San Nicola”, a permanent light installation for "chiassi a fil di luce" in Peccioli (2019).

SEE MORE ->

 

 

ARTISTS-1/Luca Serasini

He was born in Pisa in 1971. Since 1990 he has been working at the Cnr Institute of Clinical Physiology where he began to deal with electronics in the cardiology sector (1990-1995) joining from 1996 to today the Multimedia Group that supports the research and teaching activities of IFC researchers and where he was able to learn the use of video cameras, image processing and video editing software, such as wiring networks and audio-video equipment, in addition to the organization of residential courses and congresses. He began painting as a self-taught in 1996 and since 2003 has started to use several other techniques, from photography to videos and video installations up to land art in 2013, and thanks to her electronics studios, to create light boxes and interactive devices.

 

ARTISTS-2/Massimo Magrini

Massimo Magrini carries out research activities within the Institute of Information Science and Technology of the National Research Council, where he deals with signal processing and interactive multimedia systems for artistic and rehabilitation applications. Active for many years also as an electronic musician, with the project Bad Sector he has made dozens of albums and has performed live in Europe, Russia, Australia. Since 2017 he teaches Interaction Design at the Alma Artis Academy of Fine Arts.

 

SCIENTIFIC COLLABORATIONS

Alessandro Pingitore

In 1991, graduated in Medicine and Surgery; in 1997 PhD in Cardiovascular Physiopathology; in 2002 he specialized in Cardiology. In 2011, Visiting Professor at the New York Institute of Technology (NYIT). Current position: First CNR Researcher at the Institute of Clinical Physiology, Pisa. Its main fields of scientific interest: 1) non-invasive cardiovascular imaging; 2) thyroid heart relationship; 3) mechanisms of physiological adaptation to intense exercise; 4) cardiovascular prevention. Author of 170 scientific papers, co-author of 4 books. Bibliometric indicators: HI 37, citations number 5702 (SCOPUS). In the artistic field, he collaborated with the artist Yuri Kalendarev, of whom he was curator of the personal exhibition at the Barbarian Art Gallery, Zurich, Switzerland, in 2011, and contributed to the conceptual development of the Sound Sculpture project.

 

 

© Luca Serasini | info (at) lucaserasini.it | +39 347 7574083

In partnership with:

loghi per frange