Chi sono, chi sarei/ABOUT ME

 
Dipingo dal 1996 e dal 2003 mi avvicino ai movimenti di arte contemporanea oltre a video, videoinstallazioni interattive e non, ultimamente libri d'arte. Negli ultimi 7 anni dipingo prevalentemente tori (e aquiloni), i primi nati dalla mia passione per la mitologia cretese, diventati già mandrie, energia in movimento, tori terrestri e adesso, in questo 2013, l'installazione Costellazione Toro.
I've been painting since 1996 and since 2003 I've approached to contemporary art movements as well as videos, video installations (also interactive) and recently, art books. Over the past 7 years I've been painting mainly bulls (and kites), born from my passion for Cretan mythology, which have already become herds, moving energy, terrestrial bulls and now, in 2013, this site specific installation Taurus Constellation.  

 

Sui tori e aquiloni/

ABOUT Kites and Bulls

 
Le tematiche che più mi seguono (o mi inseguono) negli ultimi 10 – 12 anni riguardano soprattutto il mio interesse per la mitologia greca in generale e minoica in particolare. E’ da un viaggio a Creta che ho disegnato le prime piccole mandrie di tori. Queste, dopo il 2006, dopo la personale al Victoria Hotel sempe a Pisa si sono ingrandite, 70 cm di base i primi, fino ai 2 metri, sempre o quasi rosse su fondo nero, sempre sfreccianti verso sinistra, incuranti dell’osservatore.
Non sono infatti minacciose, sono energia pura in movimento, forza propulsiva, vitale, maschile.
Invitato a realizzare installazioni per 4 edizioni della biennale d’arte contemporanea a Montegemoli di Pomarance (M’Arte) nel 2011 ho provato a costruire in tre dimensioni una di queste mandrie, quasi a grandezza naturale, che vengono fuori dalla terra. Li ho chiamati Tori Terrestri, fatti di cartapesta, fragili alle intemperie, alle incurie. Un lavoro costato molti mesi di fatica ma soprattutto di preoccupazioni, un sentimento nuovo per me in arte. Durante questa intensaesperienza è nata anche "l'adozione dei tori", idea collettiva di alcuni amici marinesi per “legare” personalmente le persone ai tori, stampandoli in simil polaroid 20 x 27 cm e identificati con nomi e storie mitiche greche.
Di nascita più recente (2008) sono invece gli aquiloni. Si sono nel tempo via via colorati, prendendo dai tori quel colore vivo che li contraddistingue, segnando una guarigione. Anche questi sono diventati installazione per la seconda edizione di M’Arte del 2009 realizzando 8 aquiloni lungo le mura del castello di Montegemoli. Anche per gli aquiloni ho realizzato una storia illustrata, una fiaba d’amore il cui testo scorre su un filo.
The topics that I follows (or they follow me) over the last 10 – 12 years mainly concern my interest for Greek mythology in general and in particular minoan. It is from a trip to Crete that I drew the first small herds of bulls. These, after the 2006, after an exhibition at the Victoria Hotel in Pisa was enlarged, 70 cm in the first base, up to 2 metres, almost always red on a black background, always speeding toward the left, regardless of the observer.
These herds are not threatening, are pure energy in motion, driving force, vital, masculine.  
I was invited to create installations for 3 editions of the biennale of contemporary art in Montegemoli (M'arte) and in 2011 I've tried to build in three dimensions, one of these herds, almost life-size, which come out from the Earth. I've called it Tori Terrestri, made of papier-mâché, brittle weather to carelessness. A job done in many months of effort but especially of worries, a new feeling for me in art. During this intense experience came the "adoption of bulls" idea, collective idea of some friends of mine to "bind" the bulls, to people. That was made like printing, polaroid ,20 x 27 cm and each bull is identified with greek names and mythical stories.
Most recent birth (2008) are kites. They are gradually taking by bulls that colour that distinguishes them, signaling a recovery. These too have become for the second edition of the 2009 M'arte Biennale making 8 kites along the walls of the castle of Montegemoli.

 

 

Nuove Costellazioni

About Nuove Costellazioni

 
I nuovi lavori del 2013 che stanno portando i tori tra le costellazioni, siano esse inventate o sotto il vero cielo della costellazione del toro,  sono una evoluzione (forse l’ultima?) del mio percorso che è iniziato nel 2000 dopo il viaggio a Creta. All’inizio, ispirato da quel viaggio, ho iniziato a disegnare piccoli tori, piccole mandrie che poi negli anni si sono ingrandite e colorate di rosso, quel colore così forte che ormai mi contraddistingue e che è un aggettivo rafforzativo del già forte valore simbolico dell’animale. Poi sono diventate mandria di cartapesta dalle dimensioni quasi naturali e tra poco installazione su un crinale di fronte a Montegemoli.Ma perché adesso sono costellazioni?Perché stanno perdendo la loro forza, energia e movimento? Come tutto, si stanno trasformando, più precisamente, si  stanno catasterizzando. In mitologia il catasterismo è quel processo in cui eroi e alcuni animali e divinità, alla loro morte o sacrificio, naturale o per volontà divina, venivano trasformatiin astri o costellazioni… e così fissate per l’eternità nel pensiero e nelle storie delle genti.Non hanno il movimento della mandria, ma adesso sono eterni. Così lo sono per me, fissate per sempre nel mio cuore.Quest anno prevedo che sarà un’invasione di nuove costellazioni, sia in forma pittorica, di installazioni, di land art, di libretti, di corsi con i bambini.  Tutto, o quasi, sarà dedicato al cielo, al catesterismo del toro, allo studio giocoso delle stelle….
My brand new works by  2013 that are bringing the bulls among the constellations, whether invented or under real sky in the constellation of Taurus, are an evolution (perhaps the last?) of my career that started in 2000 after the trip to Crete. At the beginning, inspired from that trip, I started to draw small bulls, small herds of bulls then over the years are magnified and colored red, that color so strong that now distinguishes me and that is an adjective reinforcement of strong symbolic value. Then they become a herd of almost natural-sized paper mache and in this 2013 a site specific land art installation on a ridge in front of Montegemoli, for the biennale M’arte..
But why now are constellations? Why are losing their strength, energy and movement?
Like everything, they are transforming, it’s a catasterization. In the mythology, catasterizaton is the process in which the heroes and some animals and deities, to their death or sacrifice, natural or divine will, were transformed into stars or constellations ... and so fixed for eternity in thought and in the stories of the people.
Now they have not the movement of the herd, but now are eternal.So they are for me, fixed forever in my heart. This year I predict will be an invasion of new constellations, both in pictorial form, installations, land art, art books, children courses. Everything, or almost, will be dedicated to the sky, to the  bulls catasterization, in a playful study of stars...

 

 

Costellazione Toro

About Costellazione Toro

 
Questa seconda installazione dedicata ai tori (l’altra è stata Tori Terrestri nel 2011) nasce dopo un percorso di più  di10 anni dedicato a dipingerli, spesso da soli, spesso in piccole o grandi mandrie, fino a questi ultimi 2 anni in cui li ho  portati tra le stelle, nella propria costellazione, una delle più antiche da quando l’uomo ha preso in considerazione il cielo. Come meglio descrivo nel retro del catalogo, questo processo si chiama catasterizzazione.
L’opportunità di realizzare Costellazione Toro su di una collina, confrontandomi con il paesaggio, con una entità ben definita chiamata collina, impiegandola come oggetto artistico, come supporto e realizzando l’opera in loco è stata per me l’occasione di confrontarmi con la Land Art, movimento d’arte che amo e seguo molto senza mai però averne fatto esperienza diretta. Per quest’installazione ho voluto quindi realizzare la costellazione del toro (o toro catasterizzazato) ricostruendola non come è visibile al nostro occhio, ma distesa sulla collina in modo che sia ben visibile dalla stessa costellazione, quella nel cielo, come una sorta di specchio, di immagine di se stessa. E nel rispecchiarsi magari, riflettere oltre che vedersi. Stesso discorso vale per l’illuminazione notturna delle stelle, che, nelle notti buie, quando il cielo si fonde con il paesaggio, pare estendere il cielo fino ai nostri piedi. Dopo questo dire può sembrare certamente superfluo aggiungere due profili di teste di toro all’installazione, ma non riesco ancora a staccarmi da una figurazione del toro per come ancora lo vedo...
This second installation dedicated to bulls (the other was Terrestrial Bulls in 2011) comes after a path of more than 10 years devoted to paint them, often alone, often in small or large herds, until these last 2 years where in which I have taken took them among the stars, in its their constellation, one of the oldest ever since man took the sky into account the sky. As I describe in it is better described on the back of the catalogue, this process is called catasterization.
The opportunity to make Costellazione Toro on a hill, as compare having to confront myself with the landscape, and with a well-defined entity called Hill, using it as an artistic object, and as a support and to realize an on-site work was for me an opportunity chance to confront deal with the Land Art, an artistic trend movement that I have always loved and I followed a lot without ever having directly experienced it before.
For this installation I wanted to realize the constellation Taurus (or bull catasterizated bull) and reconstructing not recreating it not as it is visible to our eyes, but stretched on the hill so that it is visible from by the sky real constellation, like a sort of a mirror, of self-image of itself in which it may reflect as well as see itself. perhaps reflecting and see itself. Same thing goes for the lighting of the stars which, in the dark nights when the sky merges with the landscape, it seems to extend the sky up at down to our feet. After this, certainly it may seem superfluous to add two bull heads profiles to the installation, but I still can’t get away cannot part from a figuration of the bull for as yet I see ...

toro

 

 

Exhibitions

 
(These listed are exhibitions focused on Kites and Bulls.
For general LS exhibitions go to Home LS site)
 
2013
I tori dal Budda, (solo exhib) Marina di Pisa
INSTALLAZIONE TORO - site specific land art project, Biennale M'arte, Montegemoli
Caffè dei Fornelli, (solo exhib) Volterra
Associazione culturale OHIBO',(solo exhib) Milano
Mediterraneo Lounge Bar,(solo exhib) Livorno
Contratti Contemporanei (group exhib), Museo del Palagio, Pescia
Arsenale Cinema, Pisa
 
2012

La dinamica dietro l'idea (solo exhib) - Spazio Espositivo Sopra le logge, Pisa  


2011

Personale di Pittura (solo exhib) - Ass. Culturale Nuove Tendenze e Lodi Bros Antik, Lucca

2010

Toros de Fuego(solo exhib) , Mediterraneo Hotel, Firenze

2009

Waiting to fly our own kite - site specific installation, Biennale M'arte, Montegemoli
Prevalentemente rosso (solo exhib) - Ass. Culturale Marco Polo, Querceto (PI) 


2006

Non solo Tori (solo exhib) – Royal Victoria Hotel, Pisa

 

Take a look into my Kites and Bulls catalogues...

 

 

   

 

Nuove Costellazioni

 

 

nuovecostellazioni          
Le tematiche che più mi seguono (o mi inseguono) negli ultimi 10 – 12 anni riguardano soprattutto il mio interesse per la mitologia greca in generale e minoica in particolare. E’ da un viaggio a Creta che ho disegnato le prime piccole mandrie di tori. Queste, dopo il 2006, dopo la personale al Victoria Hotel sempe a Pisa si sono ingrandite, 70 cm di base i primi, fino ai 2 metri, sempre o quasi rosse su fondo nero, sempre sfreccianti verso sinistra, incuranti dell’osservatore. Di nascita più recente (2008) sono invece gli aquiloni. Si sono nel tempo via via colorati, prendendo dai tori quel colore vivo che li contraddistingue, segnando una guarigione.
The topics that I follows (or they follow me) over the last 10 – 12 years mainly concern my interest for Greek mythology in general and in particular minoan. It is from a trip to Crete that I drew the first small herds of bulls. These, after the 2006, after an exhibition at the Victoria Hotel in Pisa was enlarged, 70 cm in the first base, up to 2 metres, almost always red on a black background, always speeding toward the left, regardless of the observer.  Most recent birth (2008) are kites. They are gradually taking by bulls that colour that distinguishes them, signaling a recovery. These too have become for the second edition of the 2009 M'arte Biennale making 8 kites along the walls of the castle of Montegemoli.

 

See also: Costellazione Toro  |  Bubo Books  |  Edu
     

Tori 2010-1013

 

Tori 2010

tori2010-2013See also:
Tori
terrestri
  tori2010 
     

Non solo tori

 

Aquiloni

 nonsolotori  
aquiloni See also:
Waiting for...

dipinti-paintings2

 

       

    photovideo

Costellazione toro  

costellazionetoro-2

in this collection: Installation art, Costellazione Toro
See also: Nuove Costellazioni | Bubo Books
 
   

Tori e Aquiloni, evoluzione

trasformazione

evoluzione-trasformazione

See also: Tori e Aquiloni, the book
 
 
 
 

Polaroid

polaroid
 

Tori Ter-

restri

adozioni
     
in this collection: Installation art
 
 

 

Costellazione toro, le foto

costelltoro

 
           
 libri-artbooks  
 
 
L'ultimo (o quasi) mio ritrovato è la creazione di libretti sia stampati che realizzati a mano, per bambini, per tutti.  Da una serie di dipinti è nato Tori e Aquiloni, evoluzione-trasformazione, dall'incontro con Susanna dei Bubo Book i due libretti sulle Nuove Costellazioni, mutuati anche dal percorso con una classe primaria a Pontedera.
The last (almost) my rediscovered is the creation of booklets be printed that handmade, for children, for everyone.  From a series of paintings was born bulls and kites, evolution-transformation, and from meeting with Susanna of Bubo Book was born the two booklets for Nuove Costellazioni, also borrowed from the educational course with a primary class in Pontedera. 

 DSC0749-1

In this collection:
Nuove Costellazioni| Edu
Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

   Tori e Aquiloni,

   evoluzione-trasformazione

 
 
     

 

 

 

oggetti         Click on the imge to see this and other objects

  oggetti2
       
       

 
 
 
 
 
 
 nome1
 
 
 

Contatti/Contacts

 
Luca Serasini
via delle Eriche 3
Tirrenia (PI)
tel: +39 347 7574083
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
facebook